Master CAA 2022

La Fondazione Benedetta D’Intino è stata la prima in Italia ad istituire una scuola annuale in Comunicazione Aumentativa Alternativa.

Dal 1996 ad oggi la scuola di CAA ha formato oltre 1.000 operatori della riabilitazione e dell’educazione.

Per l’anno 2022

Abbiamo il piacere di confermare che quest’anno la Scuola di Formazione in CAA partirà a marzo 2022 nella veste di Master universitario di I livello in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA). Il percorso nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Benedetta d’Intino con il Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità (CeDisMa) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il Master in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) ha lo scopo di offrire a figure già in possesso di una propria e adeguata preparazione professionale le competenze necessarie per l’avvio e la conduzione di progetti di CAA rivolti a coloro che hanno Complessi Bisogni Comunicativi ed alle persone che a vario titolo sono coinvolte nella loro vita.

La competenza specifica acquisita nella definizione, programmazione e conduzione di progetti di CAA può significativamente essere integrata nella peculiare professionalità di ciascuno ed implementata all’interno dei vari contesti in cui il professionista già opera: strutture sanitarie, strutture riabilitative, strutture socio-sanitarie e socio-educative, comunità e Residenze Sanitarie per Disabili (RSD), contesti scolastici ed extra-scolastici (con particolare riferimento alla loro dimensione pedagogica di inclusione), realtà associative mirate alla promozione della partecipazione sociale.

Durata e struttura:

il Master si articola in 9 moduli con cadenza mensile. Ogni modulo si svolge in tre giornate consecutive (dal giovedì al sabato), eccetto uno che ha la durata di quattro giorni. La durata è di 1 anno. La modalità di svolgimento sarà prevalentemente in presenza con 2 moduli che verranno svolti da remoto in modalità sincrona. Il numero massimo di partecipanti ammesso sarà di 50

Metodologia:

processo formativo di gruppo che richiede agli allievi partecipazione attiva e condivisione. Gli allievi devono quindi avere competenze professionali nel campo della disabilità ed essere disponibili a portare il proprio materiale clinico per la discussione di casi durante i seminari.

A chi si rivolge:

Medici, Psicologi, Educatori Professionali, Fisioterapisti, Logopedisti, Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, Terapisti Occupazionali, Infermieri.

Requisiti:

l’accesso al Master è previsto per coloro che sono in possesso della laurea triennale (Fisioterapisti, Logopedisti, Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, Terapisti Occupazionali, Infermieri, Scienze dell’educazione e formazione) e della laurea magistrale (Medicina e Chirurgia, Psicologia, Pedagogia, Scienze Pedagogiche, Consulenza pedagogica per la disabilità e la marginalità e lauree magistrali pedagogiche)

Le candidature presentate da operatori appartenenti a categorie professionali diverse verranno valutate dai Responsabili Scientifici. Nel caso in cui pervenga un maggior numero di richieste rispetto ai posti disponibili, verrà valutato il CV ed eventualmente svolto un colloquio motivazionale.

Per orientamento didattico e informazioni

Fondazione Benedetta D’Intino – Ufficio Formazione formazione@benedettadintino.it

Informazioni generali e procedure amministrative

Università Cattolica del Sacro Cuore – Ufficio Master master.universitari@unicatt.it

Condividi

Lorem ipsum dolor sit amet gravida mauris purus elementum labore.